Old roman geometry

I monumenti architettonici dell’antichità rappresentano in qualche modo una sfida fotografica: queste icone del paesaggio urbano sono talmente conosciute che è difficile vederle da un punto di vista insolito e originale. Oggi è frequente apprezzare fotografie di architettura moderna caratterizzate da effetti spaziali, geometrie e forme mixate per ottenere immagini con nuove valenze estetiche ed espressive, spesso con una dominante astrattista. Non si puo' dire la stessa cosa prendendo come modello l'architettura dell'antica Roma. I muri erosi dal tempo o modificati dall’uomo diventano immagini in continuo mutamento, che hanno attraversato la storia. Una possibilità potrebbe essere quella di ricercare inquadrature alternative, magari senza rispettare i parametri compositivi convenzionali. In questo modo si può tentare di inseguire una cifra stilistica che permetta una rappresentazione semplice ed essenziale, che mantenga comunque un certo equilibrio strutturale di forme, linee e colori. Si può provare a sottolineare il contrasto tra le proporzioni e le forme degli elementi architettonici. Nei miei tentativi mi sono peraltro accorto di aver utilizzato pochi colori, quasi monocromia, con il fine di sottolineare la struttura della materia, la texture dei mattoni o dei marmi ed il contrasto grafico tra i vari elementi. Dunque un “colore ridotto” quale mezzo per conferire un equilibrio formale capace di evidenziare le valenze astratte insite nelle strutture architettoniche stesse. Tutte le immagini mi piace pensare che possano essere pretesti comunicativi sull’esistenza, e sul rapporto del genere umano con l’indecifrabilità dei concetti come spazio, tempo, realtà. Suggestioni dell’antico. La fotografia anche in questo caso, seppur con il suo approccio scientifico e indagatore (documentario), certamente lascia quel margine di liberà interpretativa data dalla scelta dell’inquadratura, dell’illuminazione, della definizione e delle cromie, che mi permette di comunicare il riverbero delle emozioni che il rapporto con l’antico mi ha suscitato.
Buy on blurb

loading