...out on bail!

…out on bail [In libertà provvisoria]

Dalla rappresentazione al concetto.
L’istante della libertà con l’incombenza di una nuova e forse peggiore condanna. Dall’ergastolo alla pena di morte.
Ironica metafora di alcune condizioni di vita. Nino Migliori con i suoi fermo immagine contribuiva a rallentare il tempo della decomposizione della natura in vitro. Ma l'inquietante stato in cui si trovano i cetrioli, le acciughe, le cipolle, non è in questo mio lavoro corroborato dallo sfondo nero dello still life, piuttosto dal non colore bianco, evocazione di immenso silenzio, un muro freddo, invalicabile, infinito. All'opposto del nero, questo rimando del bianco al silenzio in realtà è ricco di potenzialità, così i coperchi dei barattoli sono semiaperti lasciando uno spiraglio verso la libertà. I prigionieri riescono per un attimo ad evadere ritrovandosi però subito dopo, immersi in un bianco/grigio, in una forma di immobilità anch'essa senza molte speranze, vista l'incombente ombra della forchetta (cit. André Kertész), con la sua sintesi formale ed estetica a sostegno del messaggio concettuale.

loading